1 maggio 2021: si riparte!

foto apertura mestieri

Il 1 maggio il museo riapre al pubblico, con nuovi orari e nuove modalità di accesso! Per saperne di più clicca QUI
Alle 16.00 saremo inoltre in diretta Facebook dalla pagina della Provincia di Novara per il progetto #LaCulturaNonSiFerma, con una visita virtuale alla sezione dedicata ai mestieri! Clicca QUI per collegarti!

La tua scelta conta! Il tuo 5x1000 al Museo Storico Etnografico

Immagine 5x1000 con c.f

Le scelte di destinare il 5 e l'8x1000 non sono in alcun modo alternative tra loro e possono essere espresse entrambe.

NON COSTA NULLA! La destinazione del 5x1000 dell'IRPEF non comporta alcun aggravio di imposta né alcuna spesa.

NON E' UNA TASSA IN PIU', ma la facoltà di indicare verso chi lo Stato dovrà destinare una parte dell'imposta.

COME FARE?
Sulla tua dichiarazione dei redditi sottoscrivi la casella
"Sostegno del volontariato e delle organizzazioni non lucrative di utilità sociale"
mettendo la tua firma e inserendo il codice fiscale dell'Associazione Museo Storico Etnografico
91000540038

La tua scelta conta! Aiuterai il Museo a conservare la memoria e la storia del territorio!

09.04.2021 Il Piemonte Medievale... online! Un viaggio “virtuale” attraverso il libro di Simone Caldano

 2021.04.09 piemonte medievale locandina 1

I monumenti medievali del Piemonte costituiscono un patrimonio storico, architettonico e artistico straordinario, spesso rimasto ingiustamente all'ombra di quello di altre più celebrate regioni italiane, e tuttavia meritevole di essere conosciuto, valorizzato, studiato.


Per aiutarci a scoprire questo patrimonio, prima di poter tornare a farlo di persona, il Museo Storico Etnografico di Villa Caccia a Romagnano Sesia propone un evento online. Simone Caldano presenterà il suo libro “Piemonte medievale” (Edizioni del Capricorno) venerdì 9 aprile 2021 alle 18.00 sulla piattaforma ZOOM e in diretta Facebook.


Il libro vuole essere una guida per coloro che vogliono andare alla scoperta delle cattedrali, delle grandi abbazie benedettine e cistercensi, dei conventi degli ordini mendicanti, ma anche di quei siti distanti dalle città maggiori, ma non per questo meno importanti, che donano il piacere dell'esplorazione: pievi, cappelle, battisteri, dipendenze dei monasteri più importanti, chiese private e castelli. Ne esce l'immagine di un territorio ricchissimo, sensibile a orizzonti culturali di ampio respiro, complice la posizione di confine, ma anche capace di elaborazioni autonome e destinate a fare scuola. Uno strumento chiaro e divulgativo, ma anche rigoroso e documentato, punteggiato da curiosità che mirano a sfatare la regina delle leggende metropolitane sul Medioevo: quella secondo la quale si tratta di un'epoca monolitica, succube della dimensione religiosa e sempre uguale a se stessa. Di monumento in monumento, questo libro porterà il lettore a incontrare vescovi, canonici, abati, monaci, cardinali, marchesi, conti, duchi, castellani e persone comuni che gli dimostreranno l'esatto contrario.


Come partecipare?

Occorre scrivere a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. per ricevere le istruzioni per l’accesso all’evento su Zoom, oppure è possibile seguire la diretta sulla pagina Facebook del Museo Storico Etnografico.

 

Per saperne di più sul libro e sull’autore clicca QUI:

https://www.edizionidelcapricorno.it/product/piemonte-medievale/

Il Venerdì Santo… in diretta social

2020.04.02 venerdì santo provincia img 2

Un nuovo appuntamento social per Romagnano Sesia, stavolta dedicato alla sacra rappresentazione del Venerdì Santo, si terrà venerdì 2 aprile alle 18.00, giorno di Venerdì Santo, con una diretta Facebook sulla pagina della Provincia di Novara. La diretta avverrà dal Museo Storico Etnografico di Villa Caccia, dalla sala dedicata alla sacra rappresentazione. Questo consentirà di conoscere e rivivere in parte l’evento, che quest’anno non si può svolgere a causa dell’emergenza da Covid-19. Il Venerdì Santo, istituito nel 1729 dalla Congregazione del Santissimo Enterro, quest’anno sarebbe giunto alla 261° edizione. Ogni volta la manifestazione permette di rivivere i misteri della Passione di Gesù nelle vie e nelle piazze del paese di Romagnano, attraverso una rappresentazione itinerante che consente allo spettatore, immerso nella scena sacra, di sentirsi coinvolto in prima persona mediante la spettacolarità e la carica emotiva dell’evento. La diretta avverrà in collaborazione con il Comitato Venerdì Santo, che si occupa di organizzare l’evento e fa parte dell’iniziativa “#LaCulturaNonSiFerma”, avviata dalla Provincia di Novara nella primavera 2020 in epoca di lockdown nazionale, e finalizzata a scoprire e riscoprire attraverso Facebook quel patrimonio culturale del territorio provinciale non accessibile a causa dell’emergenza sanitaria e delle limitazioni agli spostamenti. Nel 2020 Romagnano è stato protagonista di altri appuntamenti dell’iniziativa “#LaCulturaNonSiFerma”, dapprima con una visita al Museo Storico Etnografico di Villa Caccia, poi alla Chiesa della Madonna del Popolo e alla Cantina dei Santi. Oggi si propone invece non tanto un luogo fisico, quanto una tradizione, parte di quel patrimonio culturale immateriale radicato nei secoli, che costituisce ancora oggi un forte valore identitario.

We use cookies

Utilizziamo i cookie sul nostro sito Web. Alcuni di essi sono essenziali per il funzionamento del sito, mentre altri ci aiutano a migliorare questo sito e l'esperienza dell'utente (cookie di tracciamento). Puoi decidere tu stesso se consentire o meno i cookie. Ti preghiamo di notare che se li rifiuti, potresti non essere in grado di utilizzare tutte le funzionalità del sito.