Settembre in Musica a Villa Caccia

2020.09.20 DEF volantino programma concerto cantelli 20 settembre page 0001
 
Programma
 
Wolfgang Amadeus MOZART (1756-1791) Quartetto con pianoforte in sol minore K 478
 I Allegro-II Andante-III Rondò (Allegro)
Johannes BRAHMS (1833-1897) Quartetto con pianoforte in sol minore op.25
I Allegro-II Intermezzo-III Andante con moto-IV Rondò alla Zingarese
Gli Interpreti
MATILDE BERTO Violino
Iniziato precocemente lo studio del pianoforte con i genitori, si dedica poi al violino con Giacobbe Stevanato e si diploma con il massimo dei voti presso il Conservatorio di Venezia, guidata da Maurizio Valmarana. Iscritta al biennio accademico con Ivan Rabaglia presso il Conservatorio Guido Cantelli di Novara, segue varie masterclasses. Premiata al Concorso “Peggy Finzi” di Venezia nel 2016 e 2017, nel 2019 vince le audizioni per l’Orchestra Giovanile Italiana e collabora con musicisti quali Daniele Gatti, Marco Angius, Jérémie Rhoher e Alexander Lonquich, tra altri. Ha suonato al Teatro la Fenice di Venezia in formazione cameristica come primo violino, al Teatro Malibran di Venezia, al Teatro del Maggio Musicale Fiorentino di Firenze. In occasione dei festeggiamenti per la festa della Repubblica del 2019 si è esibita al Quirinale alla presenza del Presidente della Repubblica Sergio Mattarella. E’ membro stabile del Gruppo d’Archi Veneto.
MARTINA RASCHETTI Viola
Inizia lo studio del violino all'età di 5 anni con Anna Modesti e nel 2011 viene ammessa nell'Orchestra Giovanile della Svizzera Italiana al Conservatorio di Lugano, sotto la direzione della sua insegnante, con la collaborazione dei Maestri Enrico Dindo, Daniele Giorgi e Umberto Benedetti Michelangeli, partecipando a diversi tours e vincendo il primo premio al Concorso Internazionale "Summa cum Laude" tenutosi al Musikverein di Vienna. Dal 2015 si dedica allo studio della viola sotto la guida di Maria Ronchini presso il Conservatorio Guido Cantelli di Novara. Ha partecipato alle masterclasses con Danusha Waskievicz, Simonide Braconi, Simone Bernadini, Danilo Rossi e Bruno Giuranna ed è vincitrice di una borsa di studio per la masterclass 'Le altre note' nel 2019. Fa parte della Camerata Ducale Junior e collabora con l'orchestra del Teatro Coccia di Novara. 
DAVIDE COCITO, Violoncello 
Ha iniziato lo studio del violoncello con Cristiano Frisenda presso il Liceo Musicale Casorati di Novara e attualmente è iscritto al triennio accademico presso il Conservatorio Guido Cantelli di Novara con Andrea Scacchi. Ha frequentato Masterclasses con Johannes Goritzki, Csaba Onczay, Mario Brunello. Nonostante la giovane età ha partecipato a numerosi concerti, anche come primo violoncello, con la Futurorchestra di Milano, l’Orchestra Sinfonica Città di Magenta, l’Orchestra del Teatro Coccia di Novara, l’Orchestra e Ensemble NovArmonia, tra altre. Ha vinto il Concorso Nazionale di Interpretazione Musicale di Omegna.
MONICA CATTAROSSI, Pianoforte 
E’ docente di musica da camera presso il Conservatorio Guido Cantelli di Novara. Dopo gli studi con Kostantin Bogino e la laurea in Musicologia ha iniziato una prestigiosa carriera di collaboratrice pianistica di artisti quali Julius Berger, Rocco Filippini, Antonio Meneses, Danilo Rossi, Dora Schwarzberg, presso l’Università Mozarteum di Salisburgo, l’Accademia di Pinerolo, “Walter Stauffer” di Cremona e Chigiana di Siena. Assieme al violoncellista Enrico Dindo, con il quale ha stretto una decennale e solida collaborazione artistica, ha registrato l’opera di Astor Piazzolla per violoncello e pianoforte. Per anni ha suonato in tutta Italia nei concerti organizzati dall’Associazione “Gioventù Musicale d’Italia” e assieme a Filippo Farinelli ha registrato l’opera completa di André Jolivet per due pianoforti, per l’etichetta Brilliant Classics. Come pianista dell’Orchestra Sinfonica “G. Verdi” di Milano ha inciso “Le mille e una notte” di Victor De Sabata per l’etichetta Universal, suonando con direttori quali Riccardo Chailly, Wayne Marshall e Zhang Xian, tra altri. Titolare della cattedra di accompagnamento pianistico presso il Conservatorio della Svizzera Italiana di Lugano, ha tenuto master classes presso la Sapporo Music University, la Seoul Chamber Orchestra, l’Accademia di Musica di Danzica.

Il Museo chiuso per lo scorso fine settimana: alcuni chiarimenti

Il Consiglio Direttivo dell’associazione Museo Storico Etnografico della Bassa Valsesia Onlus desidera pronunciarsi a chiarimento della sospensione delle attività del Museo da venerdì 11 a domenica 13 settembre, comunicata attraverso i nostri canali nella giornata di venerdì 11. Tale sospensione ha determinato
non solo la chiusura al pubblico negli orari di apertura ordinaria, ma anche l’annullamento dello spettacolo teatrale “In macchina” previsto per venerdì 11 (a poche ore dalla comunicazione) e la serata “La poesia della natura, la natura della poesia”, in programma per sabato 12 settembre.
Nel precisare le generiche motivazioni che abbiamo addotto venerdì 11, ossia “motivi organizzativi”, riferiamo di seguito cosa è accaduto. Alcuni giorni prima di quella data, l’intero personale del Museo era venuto in contatto con una persona, che nella giornata di venerdì 11 aveva manifestato sintomi influenzali, potenzialmente riconducibili all’infezione da Covid-19. Il Consiglio Direttivo del Museo, pur nell’imbarazzo di annullare un evento previsto per il giorno stesso, ha di conseguenza preferito sospendere tutte le attività del fine settimana, che avrebbero previsto un certo afflusso di pubblico, al fine di tutelare la sicurezza degli utenti, ma anche del personale e dei volontari. Nel fare ciò, allo scopo di non generare inutili allarmismi, si è dunque preferito addurre una motivazione generica, anche al fine della tutela della privacy delle persone coinvolte. Precisiamo che, con il passare dei giorni, i sintomi, comunque riferiti all’apparato respiratorio, manifestati dalla persona in questione, seguita dal proprio medico curante, non si sono rivelati riconducibili al Covid-19, dato che inevitabilmente non poteva essere conosciuto venerdì.
In merito allo spettacolo “In macchina”, in programma per venerdì 11, ideato e realizzato dalla compagnia “Cabiria teatro”, con il sostegno di “Borgate dal vivo”, precisiamo che l’evento era stato dapprima in programma per sabato 29 agosto e già rinviato non per nostra volontà, ma causa maltempo, dal momento che l’evento non era attuabile in spazi interni alternativi. A seguito della decisione del Consiglio del Museo di annullare anche la data di venerdì 11 per le precauzioni sopra indicate, la compagnia si era resa disponibile a inviare una ditta certificata che sanificasse gli spazi da utilizzare, tuttavia il Consiglio ha ritenuto di restare fermo sulla propria decisione di sospendere ogni attività. Precisiamo che qualsiasi accesso della compagnia agli spazi di Villa Caccia, così come l’accesso agli impianti elettrici, ai servizi igienici e alle attrezzature necessari all’evento, sarebbero stati necessariamente subordinati a un contatto con almeno un membro del personale dell’ente, che aveva nei giorni precedenti incontrato la persona a rischio. Dunque la proposta avanzata da Cabiria non era in alcun modo attuabile.
Nello scusarci dunque verso la nostra utenza per i disagi e il malcontento arrecato, ribadiamo che ogni nostra decisione è stata orientata al fine di garantire la massima sicurezza di ciascuno, peraltro in un periodo di incertezza per tutti, in cui non è opportuno correre rischi inutili.
Esprimiamo la nostra disponibilità agli utenti che hanno sostenuto una spesa di prenotazione dell’evento, sebbene tali quote siano state totalmente introiettate dall’organizzazione, avendo il museo fornito la location e la promozione dell’evento con totale gratuità.
Le attività del museo riprendono dunque regolarmente seguendo tutte le indicazioni dettate dalle norme di sicurezza.
Cordialmente,
Il Presidente 
Franco Tinelli
 
 
Romagnano Sesia, 15 settembre 2020

Chiusura dall'11.09 al 13.09.2020

Per motivi organizzativi, tutte le attività previste da venerdì 11 a domenica 13 settembre sono sospese.
Pertanto lo spettacolo "In macchina", previsto per questa sera alle 21.00, e la serata "La poesia della natura, la natura della poesia", in programma per sabato 12.09 alle 21.00, sono sospesi.
Il Museo resterà inoltre chiuso al pubblico durante gli orari di apertura ordinari.
Ci scusiamo per il disagio.

Tra Natura e Poesia a Villa Caccia

lljpg
Parlare di Natura e Poesia è una necessità dei tempi. “La poesia della natura, la natura della poesia” è il titolo dell’evento organizzato dal Museo Storico Etnografico della Bassa Valsesia di Romagnano Sesia, in collaborazione con la scrittrice Maria Rosa Panté
La serata avrà luogo sabato 12 settembre alle 21.00 nel cortile di Villa Caccia, dove sarà possibile rispettare le normative sul distanziamento sociale. 
All’apertura sarà proiettato “Breve storia del paesaggio attraverso la poesia”, video realizzato a cura dell'Associazione Culturale Molecole inerente al rapporto tra poesia e natura. 
Creato durante i mesi di quarantena, la proiezione vede Lucilla Giagnoni, sui testi di Maria Rosa Panté, unire in una narrazione poesie di autori che attraverso il tempo e lo spazio ci parlano del paesaggio: dalla lirica greca di Saffo alla Divina Commedia di Dante, da Emily Dickinson a Cecilia Meireles, da Pascoli ai Vittorio Sereni e Antonia Pozzi.
A seguire, sarà presentato il libro “Orto-grafia”, raccolta di poesie di Maria Rosa Panté: un inno alla natura in una delle sue forme più quotidiane, l'orto. “Le poesie parlano di zucchine, fragole, fiori, mele, api e zucche. Pomodori, insalate, farfalle.” dice l’autrice, “Perché dove io ho l’orto ho queste piante e questi animali, in altro luogo avrei forse scritto di elefanti e noci di cocco… Chissà, sarebbero sempre maestre. ‘Io vivo nei semi’ è il primo verso della prima poesia, di questo parla il libro, di una trasformazione da donna a farfalla a filo d’erba”.

Concorso fotografico "Scatta la vacanza"

concorso fotografico 2

 

A.R.T Associazione Risorse Territoriali in collaborazione con Ass.Culturale Officina Fotografica e Il Museo storico-etnografico Villa Caccia di Romagnano Sesia, organizza un concorso fotografico dal titolo “SCATTA LA VACANZA”. Una foto della tua estate ( un panorama mozzafiato, un tramonto, un piatto speciale) in poche parole una foto colorata e divertente che rappresenta la tua vacanza.

Partecipare è semplicissimo basta inviare la tua foto a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo., regolamento e moduli di iscrizione li trovate sul sito www.assoerreti.org. La partecipazione è gratuita, data ultima di ricezione foto il 25/09/2021. I migliori scatti verranno esposti presso il Museo storico di Villa Caccia e, successivamente alcuni di essi ,premiati con un evento in presenza (normative Covid permettendo), che vedrà scendere in campo una Giuria di qualità ed una Giuria popolare.

We use cookies

Utilizziamo i cookie sul nostro sito Web. Alcuni di essi sono essenziali per il funzionamento del sito, mentre altri ci aiutano a migliorare questo sito e l'esperienza dell'utente (cookie di tracciamento). Puoi decidere tu stesso se consentire o meno i cookie. Ti preghiamo di notare che se li rifiuti, potresti non essere in grado di utilizzare tutte le funzionalità del sito.